Warning: Creating default object from empty value in /web/htdocs/www.plaiofficial.com/home/wp-content/themes/artmag/framework/admin/ReduxCore/inc/class.redux_filesystem.php on line 29
Una figlia ribelle - PLAI Official

Una figlia ribelle

UNA FIGLIA RIBELLE

E’ una domenica di fine estate, l’ultimo giorno di vacanza prima di riprendere il lavoro. Da tempo avevamo addocchiato un’area boschiva in stato di abbandono, ma non era chiaro cosa ci fosse all’interno… si intravvedevano solo alcuni dettagli di un tetto. E’ cosi che decidiamo di controllare meglio, ma senza troppe aspettative. Il fatto poi che fosse completamente accessibile a chiunque, senza alcun tipo di barriere, non era certo un buon auspicio.

E invece questo luogo ha alla fine lasciato un segno indelebile nella nostra memoria, e non è stato complicato ricostruirne la storia, comune a tante famiglie in queste zone ma ancora cosi attuale in questa villa…

La storia è quella di una tipica coppia intraprendente che decide di mettersi in gioco e di rischiare in prima persona. Negli anni d’oro aprono una attività in proprio e gli affari iniziano ad andare piuttosto bene. Si mette su famiglia, e si  acquista una proprietà dove poter coniugare “casa e bottega”. Arrivano i figli, e la vita scorre tutto sommato serena.

 

 


Warning: preg_match(): Compilation failed: invalid range in character class at offset 12 in /web/htdocs/www.plaiofficial.com/home/wp-content/plugins/js_composer/include/classes/shortcodes/vc-basic-grid.php on line 184

Poi un giorno, l’inevitabile fato, puntuale come le tasse, presenta il conto. In pochi secondi un terremoto devastante distrugge i sogni e le speranze di una vita.

In un attimo tutto sembra perduto. Prima l’ordinanza comunale che impone l’evacuazione immediata di tutti gli edifici, almeno fino alle verifiche tecniche. E poi, di nuovo la speranza. L’abitazione risulta compromessa, e necessita di importanti lavori di ristrutturazione, ma l’attività può riprendere, perche la palazzina uffici non ha riportato alcun danno, e si ricomincia a lavorare per almeno altri quattro – cinque anni.

Poi l’epilogo: le difficoltà economiche dettate da una zona gia depressa di suo, unite probabilmente alle maggiori spese  per riprendere l’attività, hanno portato a un lento ma inesorabile declino. Quello che resta è un capannone vuoto, e una casa con ancora dentro tutti i ricordi e le speranze di una figlia poco piu che adolescente, che da un giorno all’altro ha dovuto fare i conti con le prove della vita, mentre nella sua vecchia stanza i poster degli Smashing Pumpkins e di Marylin Manson parlano ancora di lei.

E’ solo Mentre andiamo via che un particolare dettaglio cattura i nostri occhi. Provate ad aguzzare la vista…


Warning: preg_match(): Compilation failed: invalid range in character class at offset 12 in /web/htdocs/www.plaiofficial.com/home/wp-content/plugins/js_composer/include/classes/shortcodes/vc-basic-grid.php on line 184

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.